Cisa realizza le nuova CSSD presso la Clinique Saint Jean


Cisa, in collaborazione con Colussi, nella primavera del 2019 si è aggiudicata il contratto per la realizzazione della centrale di sterilizzazione dell’ importante Clinica privata multi-specialità Saint Jean di Montpellier.

Cisa ha pianificato un progetto per la consegna di una centrale 10 OT “chiavi in mano”, che è  risultato vincente in termini tecnologici e di design. Il progetto e il dimensionamento della centrale sono stati sviluppati dal team Cisa sulla base delle esigenze del committente anche grazie all’utilizzo della realtà virtuale che consente di simulare un’esperienza reale attraverso la quale si possono verificare preventivamente i vari flussi della centrale (personale, ferri chirurgici, container, carrelli, e altri), all’interno di un ambiente virtuale controllato.

L’installazione e il suo collaudo sono svolti dal partner Colussi.

Nella CSSD di Saint Jean la tecnologia è di altissimo livello anche perché prevede innovative soluzioni per l’integrazione delle macchine attraverso un sistema di tracciabilità Cisa Tracecare® che supporta la gestione del flusso del processo di sterilizzazione. Il sistema includerà il software che monitora l'andamento  di tutte le macchine in tempo reale. La centrale è composta da 3 lavastrumenti 155, 4 autoclavi a vapore con scarico automatizzato, 1 tunnel di lavaggio. La fornitura prevede anche tutti gli accessori e arredi, come tavoli e armadi,  necessari per il funzionamento della centrale.

Attualmente le operazioni di costruzione sono in fase di completamento. Si prevede infatti che i lavori di installazione della centrale a servizio del blocco operatorio termineranno entro l’estate 2020.

Nell’ultimo anno Cisa ha acquisito una importante leadership tecnologica e digitale nel mondo della sterilizzazione ospedaliera. L’azienda ha sviluppato soluzioni uniche per il risparmio energetico in ospedale, la digitalizzazione della logistica e la piena integrazione della Centrale di sterilizzazione con il blocco operatorio dell’ospedale, nell’ottica di quello che oggi viene chiamato lo smart hospital del futuro, e in piena sintonia con i principi dell’Industria 4.0.


Condividi anche su: